Upgrade rete del 23/02/17: Aumento di banda nel punto di commutazione (uscita verso internet)

Cosa succede quanto l’associazione dà il benvenuto a 50 (e più) nuovi soci ogni settimana? Semplice! Si aumentano le risorse a disposizione per la navigazione. Un’azione dovuta per accogliere i nuovi soci mantenendo le stesse caratteristiche di servizio per tutti gli altri.

Aumento di banda nel punto di commutazione

Tecnicamente occorre aumentare la velocità di trasmissione nel punto di uscita verso internet. Fino ad oggi questa quantità, come somma dei vari punti di commutazione, era sufficiente a far fronte all’utilizzo dei servizi di circa 2000 soci. Inevitabile quindi un aumento per far fronte ai nuovi ingressi e mantenere le prestazioni che da sempre contraddistinguono l’associazione.

Le operazioni richiedono solitamente, tra esecuzione da parte del fornitore di connettività e test di corretto funzionamento, circa 1 ora nella quale la connessione dei singoli soci può essere assente, interrotta o a singhiozzo.

Alcuni dati per chi ama l’approfondimento

I punti di commutazione possono essere di diverso tipo, principalmente in fibra ottica. Da qui la connettività internet viene prelevata e distribuita sui vari punti di accesso. Nel caso di Senza Fili Senza Confini, i punti di accesso sono raggiunti mediante connessioni Hiperlan concatenate, a corto o cortissimo raggio.

Il punto di commutazione, oggetto oggi di aggiornamento, passa da 600Mbit/s a 1 Gbit/s (QUASI IL DOPPIO!) ed a beneficiarne saranno tutti i soci, non solo i nuovi, soprattutto nei momenti di maggiore utilizzo dove è più intenso il prelievo di banda.

Ed ora?

Adesso c’è posto ancora per più soci e per fornire loro l’insieme dei servizi associativi: potranno essere attivati nuovi territori, nuovi punti di accesso e ulteriori soci (di interi paesi!). Presto tutti i 60 Comuni saranno portati a regime!

 

Precedente Convocazione dell'assemblea generale ordinaria - 11 marzo 2017 Successivo Il mondo dei computer - Formazione per le scuole elementari